FUGA DA LOS ANGELES “VANITÀ” L’ALBUM D’ESORDIO DELLA ROCK BAND ITALIANA

FUGA DA LOS ANGELES “VANITÀ”  L’ALBUM D’ESORDIO DELLA ROCK BAND ITALIANA
Fuga da Los Angeles presentano al pubblico il loro primo disco, “Vanità”, anticipato a fine 2021 dai singoli “L’Una Di Notte” e “Aria D’Estate”.
Tra cenni mitologici, riflessioni intime, ricordi e temi sociali, troviamo un mondo emotivo capace di calare l’ascoltatore nel mondo della rock band.
 
 
TRACKLIST
 
VANITÀ
Ad aprire il disco, ecco la title-track.
Una connessione tra la realtà quotidiana e la mitologia greco romana: le sirene oggi hanno cambiato aspetto, ma continuano ad incantare l’uomo col loro canto melodioso.
Qual è il limite oltre al quale la vanità può superare la moralità?
Nel brano si esplorano i confini tra forma e sostanza.
 
WHISKY BOULEVARD
Ambizione, sogni e desiderio sono parte dell’uomo. Nessuno può sfuggirgli.
Whisky Boulevard racconta di un sogno stellato che si materializza a Los Angeles, la città dei sogni per eccellenza.
Eppure dietro la scintillante vetrina di luci e chimere si nasconde un miraggio.
 
ANIMA FRAGILE
Un dialogo tra una persona e la sua anima, un legame coinvolgente e contraddittorio, difficile quanto profondo.
La magia si crea quando la complicità fra le due parti spalanca le porte alla leggerezza, che conduce alla serenità interiore.
 
CARGO
Molte persone hanno avute storie travagliate, c’è chi passa il tempo a parlare male dei propri partner, per insoddisfazione o per paura del vuoto.
La vita può essere un viaggio talvolta scomodo, ma nel quale si può scegliere tra chi ti tiene al guinzaglio e la scomodità di un Cargo
 
NON RIESCO A RESPIRARE
Con un sensibile omaggio a George Floyd, vittima di un brutale omicidio razziale, il brano fa un’analisi chiara e dirompente di come una società che si fa portatrice di sani principi e uguaglianza permetta un orrore simile.
 
L’UNA DI NOTTE
Il singolo che ha anticipato l’album è ambientato a notte fonda.
Una stanza con un orologio rotto e una finestra che mostra il cielo.
Da qui parte il racconto di quanto sia facile perdersi nello spazio e nel tempo.
Che cos’è realmente il tempo? Cosa lo spazio? Forse non lo sapremo mai. Ma anche essere confusi fa parte del gioco.
 
ARIA D’ESTATE
L’estate non è una stagione, ma uno stato d’animo.
Un momento caldo e spensierato dove il mare e il vento sussurrano occasioni a chi sa ascoltarle.
Il brano che chiude l’album pubblicato anche come singolo racconta di tutto questo attraverso sogni e metafore col mondo animale.
Chi di noi non vorrebbe rinascere ogni estate?

FUGA DA LOS ANGELES BIOGRAFIA

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.